16 giugno 2014

A Hard Day's Night - UAS-6366

Pubblicato da pink noise a 13:27
A Hard Day's Night, stampa americana stereo UAS-6366 - 26 Giugno 1964
Ho esternato in più occasioni la mia disapprovazione nei confronti delle stampe americane, per questo motivo la carrellata di post dedicati ad A Hard Day's Night parte da qui, per tirarimi il dente e continuare in serenità. Devo ammetere però che rispetto alle altre uscite americane questa è quella che apprezzo di più, nonostante tolga molto alla versione originale. La scelta di inserire le versioni orchestrali ha senso perchè se guardiamo A Hard Day's Night dal punto di vista della United Artist pare ovvio che l' album sia un bonus del film, mentre a contrario per la EMI sia esattamente l'opposto. Se avessi potuto decidere io, avrei stampato in tutti i paesi la "versione EMI" (non è correttissimo definirla così) - come hanno fatto Parlophone e Odeon  nel resto del mondo - e in allegato avrei aggiunto un EP con le meravigliose versioni orchestrali arrangiate da George Martin. Confesso di aver pure sognato questa tipologia di stampa: 33giri full-length + 45giri orchestral score, per un immaginario  deluxe box celebrativo del 50° anniversario contenente DVD o Blue Ray - magari con dei contenuti extra che ci spiegano perchè l' audio del film restaurato suona cosi male - e qualche gadget. Ma nulla, per questa volta ci hanno voluto far risparmiare, il che va anche bene visto le voci che fissano al 9 Settembre l' uscita del Full Mono Vinyl Box Set! Nel caso la notizia fosse confermata dalla Apple saprei cosa chiedere a Babbo Natale, ma torniamo a noi.
retro copertina e inner sleeve
Come già noterete dalle foto, l'artwork è differente. Al momento mi risulta che solo USA, Francia, Cile e Perù rinunciarono alla griglia di 20 foto con effetto soglia. La grafica Americana resta quanto meno coerente stilisticamente all' iconografica cover, trovo bella la scelta del rosso cadmio dello sfondo che con il bianco e nero delle foto crea un bell' effetto pulp. Una diversa selezione e riposizionamento delle foto nella griglia modulare è proposta sul retro.
Matrici: Lato A UAS-6366A-CLB-1 Lato B UAS-6366B-CLB-1

La grande bugia è riportata a caratteri cubici sulla label "High Fidelity Stereo". Si perchè di fedele e stereo c'è davvero poco... A parte le tracce orchestrali  - che suonano bene - nelle altre la stereofonia è frutto del duofonico, fortunatamente meno imbottito di riverbero del solito. Nell' insieme il disco è godibile e la playlist fluida (questa è una vera novità!). Io sono molto affezionata a This Boy nella versione orchestrale - anche se non è la migliore e neanche parte dell' album -  perchè è la colonna sonora della scena del film che preferisco, mentre trovo meraviglioso l' arrangiamento di And I Love Her e A Hard Day's Night.


Nota per i collezionisti: Esiste una stampa rara con il titolo I’ll Cry Instead scritto correttamente sulla label, mentre è diffusa la label con l'errore I Cry Instead come nella copia in mio possesso.

0 commenti:

Posta un commento

 
cookieassistant.com